Da Croce a Marcuse partendo da Baumgarten

 10,00

Nozioni di estetica elementare per babbuini alfabetizzati

Per Benedetto Croce l’arte non è un fatto fisico, utilitario o morale, non è conoscenza concettuale, pensiero logico delle categorie universali dell’essere. Allora cos’è l’arte? È “sintesi a priori estetica di sentimento e immagine nell’intuizione”. Estetica perché nuda derivazione della percezione sensoriale, a priori in quanto frutto d’intuizioni trascendentali o concetti puri, facoltà proprie dell’intelletto umano indipendenti dall’esperienza. Lo spirito universale, stanco di confrontarsi con sé stesso, da pensiero pensante diventa pensiero pensato. L’assoluto coinvolge l’immanente, suo “sottoposto”, che prende gradatamente coscienza di sé quale fenomeno, parvenza dell’universale. L’impulso metafisico dà luogo all’arte, il primo e più schietto modo del conoscere individuale. Ma è proprio così?

Vincenzo Caruso

Acquista

ISBN: 9788866286158 Collana: Genere:

Autore

Di origini palermitane, Vincenzo Caruso è stato responsabile di aziende farmaceutiche nazionali e multinazionali. Attualmente vive a Roma da pensionato, in guerra con sé stesso per evitare di mandare in pensione anche la mente. Per tale ragione ha scritto e pubblicato, e continua a farlo, saggi critici di varia natura, racconti, opere teatrali e brani musicali, seguitando a sfidare a duello il suo penultimo pensiero.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Da Croce a Marcuse partendo da Baumgarten”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *