Da Palermo ad Altavilla Milicia

 14,00

Un infinito viaggio senza stazione d’arrivo

“Quanto è vicino all’anima ciò che è lontano dalle mani…” La magia della parola poetica dell’andaluso J.R.Jimenez riduce a nulla il fossato spazio temporale che separa un’esistenza laboriosa da un’infanzia di sogni. Il cordone ombelicale di Vincenzo Caruso non è mai stato reciso alle radici, affonda come un’ancora nel mare che un vento malandrino sballotta in qua e in là, da Palermo ad Altavilla Milicia. Lì visse Enzo le stagioni dell’innocenza e dei capricci perdonati, dei misteri religiosi e del gioco che squinterna con una capriola la logica del reale, desublimandola. Lì la voce amorevole dei genitori si fuse con quella di parenti e amici in un coro infinito glorificante il finito, le piccole cose, gli eventi semplici del quotidiano. Salire sugli alberi e macchiarsi le mani con lo spirito dei gelsi è il senso della vita, piuttosto che montare su veloci ascensori per raggiungere il punto più alto di un grattacielo.

Vincenzo Caruso

Acquista

ISBN: 9788866286110 Collana: Genere:

Autore

Di origini palermitane, Vincenzo Caruso ha svolto il ruolo professionale di responsabile di aziende farmaceutiche nazionali e multinazionali. Attualmente vive a Roma da pensionato, in guerra con se stesso per evitare di mandare in pensione anche la mente. Per questa ragione ha scritto e pubblicato e continua a scrivere e pubblicare saggi critici di varia natura, racconti, opere teatrali e brani musicali, seguitando a sfidare a duello il suo penultimo pensiero.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Da Palermo ad Altavilla Milicia”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *